Stampa

Isabelle Adijani

Scritto da Rita Penduzzu

Isabelle AdijaniUn  equilibrio tra la vita nel mondo nello spettacolo e vita privata ci viene dato da Isabelle Adjani. Nata e cresciuta in Parigi il 27 giugno del 1955 figlia di padre algerino e madre tedesca inizia la sua carriera a soli 14 anni in un film per bambini, "Le petit bougnat". Fattasi notare per la sua interpretazione nel personaggio Agnès in l'Ecole des femmines, di Molière si ripropone al pubblico con la "Gifle" di Claude Pinoteau. Il suo successo la fece entrare immediatamente nella cerchia delle grandi attrici francesci più popolari e questo la porterà a collaborare con grandi registri tra cui Francois Truffaut, Werner Herzog...

Non solo fu una grande attrice interprete, ma durante la sua carriera si dedicò anche al canto esordendo nel 1974 con la canzone registrata per uno show televisivo: "Rocking Chair". Ebbe molto successo e nel 1983 sotto la direzione di Gain Sbourg incise in suo primo album che ottiene il primo posto nella hit parade dei 45 giri con "Pull Marine". Alcuni anni dopo riproporrà un nuovo singolo, senza la direzione di Sbourg, che avrà lo stesso grande successo.
Fu l'unica attrice ad aver vinto il premio César per la migliore interpretazione oltre ad avere avuto due nomination agli oscar per le sue interpretazioni di "Adèle Hugo".
Nonostante a sua fama seppe tener lontana la sua vita privata tanto da doversi trasferire in Svizzera, Ginevra,  non sopportando più l'assedio sei fans e dei giornalisti ,lei stessa dichiarò: "Quando si ha la possibilità di offrire ai propri figli una qualità di vita migliore, non si deve esitare".
Possiamo pertanto concludere dicendo che, lontano dallo stereotipo della "bella statuina" che molte altre attrici di pari bellezza si sono accontentate di svolgere, Isabelle Adjiani è l'esempio di come l'arte si faccia, sì viva, ma allo stesso tempo bisogna esserne distaccati e non confonderla con la propria vita privata.