Spettacolo

Stampa
PDF

Tres

Scritto da Valeria Sibona

TresTre amiche, inseparabili ai tempi del liceo, ognuna affetta da una grande solitudine, si riuniscono dopo molti anni per quella che sembra una normale rimpatriata tra vecchie compagne di scuola.

Anna Galiena è Marisa, prototipo della star, affermata conduttrice televisiva ma frustrata per non essere riuscita a fare cinema e teatro. Amanda Sandrelli è Angela, impiegata statale che fatica a tirare avanti con il suo misero stipendio: triste e sola perché ha perso il marito e è stata incapace di ricostruirsi una vita. Marina Massironi, infine, veste i panni di Carlotta, divorziata dopo tanti tradimenti.

Tre donne con un passato completamente diverso che, però, hanno una cosa in comune: non sono più giovanissime e nessuna di loro ha mai avuto un bambino. Dopo una notte folle tra risse, recriminazioni, risate e alcool giungono ad una conclusione: rimanere incinta insieme e dello stesso uomo. Reclutano così un "prescelto" (il figlio del bidello della scuola che frequentavano) ,che, nel loro ricordo, rappresenta e corrisponde all'uomo ideale. Farà quindi ingresso nella vicenda anche un uomo, Adalberto (Sergio Muniz), il quale accetta di aiutare le tre donne nella loro folle impresa e si presta a metterle incinta, ma solo dopo un adeguato pagamento. Le amiche decidono di portare avanti insieme la gravidanza e Angela e Carlotta si trasferiscono definitivamente da Marisa; anche Adalberto vive in casa di Marisa; è diventato il “tuttofare” pronto a correre per ogni loro più piccolo bisogno. Nessuno sa che lui nasconde un segreto... Dopo nove mesi di battibecchi, piccoli litigi e verità non svelate le donne sono pronte a diventare madri. Solo pochi istanti prima del parto verrà fuori che, in realtà, Adalberto non è chi loro credevano fosse, ma uno gigolò contattato da Angela, non essendo riuscita a ritrovare il tanto sognato Adalberto. La vicenda sembra conclusa, ma Adalberto ha ancora qualcosa da dire: non è lui il padre dei bambini; lui, in realtà, è sterile e ha comprato il seme da un uomo di colore. Nonostante tutto i quattro decidono di rimanere uniti e portare avanti quella che diventerà una famiglia molto particolare.

Commento
“Comicità violenta, il bello e il brutto delle donne, il maschio tra le streghe, madri attempate, femmine predatrici, la famiglia storta, un linguaggio senza cadute di stile ma con lanci di coltelli” Chiara Noschese .
Tres si presenta come un intreccio di situazioni esilaranti e irriverenti, una commedia surreale, molto vivace, a tratti tragicomica ma giocata sulla battuta pronta e sull’autoironia che intende divertire e giocare con lo spettatore.
Tuttavia gli argomenti trattati sono tutt'altro che leggeri; si parla di solitudine, infedeltà, prostituzione e maternità.
La maternità alla soglia dei cinquant'anni è proprio il tema della commedia che stravolge il tradizionale senso del concepimento nonché della famiglia, tanto che le tre amiche arriveranno a programmare la nascita dei rispettivi figli coinvolgendo un giovane ragazzo bello e apparentemente perbene. Tre donne, tre mondi diversi, lontani anni luce l’uno dall’altro, ma legati come aspetti di una stessa persona, che resteranno legate dal forte desiderio di una famiglia, intesa come un gruppo di persone che si vogliono bene.

con Anna Galiena, Marina Massironi, Amanda Sandrelli, Sergio Muniz
una commedia di Juan Carlos Rubio
traduzione di Isabella Diani
adattamento di Pino Tierno
regia di Chiara Noschese

 

Share