Teatro

Stampa
PDF

Chicago: dalla cronaca a Broadway

Scritto da Daniela Freguglia

ChicagoChicago è uno dei più grandi e spettacolari show di tutti i tempi, l’ennesimo trionfo della "musical comedy americana". Scritto da Kander e Ebb nel 1975 fu ispirato da uno spettacolo teatrale scritto da Maurine Dallas Watkins.

Fu inizialmente un progetto del famoso coreografo e regista Bob Fosse che morì prima della realizzazione e di cui si riscontrano molte influenze coreografiche. Nonostante il musical sia stato composto negli anni 70 il vero successo arriva solo 20 anni dopo; il debutto del revival dello spettacolo nel 1996 a New York e le successive 17.000 repliche in tutto il mondo lo hanno consacrato come uno dei musical più conosciuti e amati dal grande pubblico.

Oltre 18 milioni di persone sono state catturate dalle note di “All that jazz” e “Razzle dazzle” e questo ha permesso al musical di rimanere in cartellone per molti anni a Broadway e nel West End al pari di produzioni come “Les miserables”, “Cats” e “A Chorus Line”.
Chicago anni ’20. Era del proibizionismo e del Jazz puro, in cui i crimini venivano portati alla ribalta come veri e propri spettacoli folcloristici. Due assassine, uno spregiudicato avvocato, la fama, le bugie, la vendetta formano un cocktail micidiale ed estremamente sensuale in cui il bene e il male si confondono e in cui gli stessi spettatori sono portati a tifare per il lato oscuro che, infatti, trionfa alla fine con l’assoluzione delle 2 donne.
Velma Kelly, famosa showgirl, uccide a sangue freddo il marito e la sorella nello stesso momento in cui dall’altra parte della città Roxie Hart, una ballerina di scarso talento che ricerca disperatamente il successo, uccide il suo amante Fred Kasly.
Entrambe si ritrovano in prigione in attesa della sentenza di morte. La loro unica speranza si chiama Billy Flinn, il migliore e costosissimo avvocato di Chicago che riesce con le sue bugie e macchinazioni a far diventare ogni sua cliente una vera e propria star.
Roxie si ritrova così in breve tempo ad avere il proprio nome stampato su tutti i giornali scatenando le gelosie di Velma. Ma il successo effimero ha vita breve ed entrambe, una volta assolte dal’accusa, si ritrovano sole e dimenticate. Decidono così di unirsi e creare un loro numero diventando la nuova coppia-rivelazione  del varietà.
Molti conoscono la trama di Chicago ma pochi sanno che le vicende sono tratte da storie realmente accadute di due assassine vissute nell’età del jazz. Il personaggio di Roxie Hart è basato sulla vita di Beulah Annan accusata nel 1924 di aver ucciso Harry Kalstedt.
Secondo i Tabloid del tempo Annan si intrattenne per ben 2 ore nella sua camera da letto con Kalstedt prima di telefonare al marito per comunicargli di aver ucciso un uomo che aveva “tentato di fare l’amore con lei”. Fu dichiarata non colpevole dalla giuria il 25 maggio del 1924.
Il personaggio di Velma Kelly si basa invece sulla vita di Belva Gaertner, una cantate di cabaret.
Il 12 marzo del 1924 il corpo di Walter Law fu trovato riverso sul volante dell’auto della Gaertner. Due poliziotti videro una donna entrare nell’auto e poco dopo udirono uno sparo. Fu assolta il 6 giugno del 1924.
Entrambi i casi riempirono le prime pagine dei giornali per mesi e interessarono soprattutto una celebre giornalista del Chicago Tribune Maurine Dallas Watkins che decise di trasformare quest’esperienza in un commedia teatrale intitolata appunto “Chicago” che andò in scena a Broadway nel 1926.
Le versioni cinematografiche più famose tratte dallo spettacolo teatrale furono “Roxie Hart” del 1942 con Ginger Rodgers e il celebre Chicago del 2002 con Renée Zellweger, Catherine Zeta-Jones e Richard Gere che vinse ben 6 premi Oscar.

Official Website

chicagothemusical.com

Share